potrebbero interessare...

LEGGI TUTTO -
  • in Turismo
    "GALLERIA RÉCLAME - COMO"
    Illustrazioni Pubblicitarie d'epoca
    Read More +
  • in Mostre, Musei e Visite Guidate
    "ORTICOLARIO 2017"
    Tradizionale appuntamento annuale dedicato alla passione per il giardino nel suggestivo parco di...
    Read More +
  • in Teatri
    "COMPAGNIA COMICA LARIANA"
    L' associazione Culturale Lariana nasce per volontà dell'attore Giuliano Capuano , dopo anni di...
    Read More +

"VILLA CARLOTTA" - TREMEZZO

Una delle ville più famose del Lario, sorge su una collina morenica sulla sponda occidentale del Lago di Como e occupa una superficie di 70.000 metri quadrati.

Venne costruita, come casa di campagna, intorno al 1690 dal marchese Giorgio Clerici, personalità importante della Milano spagnola e poi austriaca a cui si riferisce la grande "C" inserita nel cancello a lago. Egli la decorò con i magnifici soffitti dipinti in stile barocco lombardo del secondo piano e con il giardino all’italiana, con le scale, la balaustra, le fontane e la cascata dei nani. È sconosciuto il nome dell’architetto che progettò la villa, alta sul lago, alla sommità di un giardino terrazzato.
La residenza venne ceduta nel 1843 alla principessa Marianna di Nassau, moglie del principe Alberto di Prussia, che a sua volta la donò alla figlia Carlotta, dalla quale prende il nome, in occasione delle nozze con il granduca Giorgio di Sassonia Meiningen. Spetta proprio a quest'ultimo proprietario il merito dell'ampliamento del giardino, con l'aggiunta del "giardino all'inglese", conosciuto e apprezzato in tutto il mondo.
I Sassonia-Meiningen mantennero la proprietà fino alla prima Guerra Mondiale e riorganizzarono il parco inserendo nuove specie e varietà di piante. La villa contiene marmi del Canova, fra cui "Amore e Psiche", l'opera più celebre della villa, il gran fregio di Berthel Thorvaldsen con l'Ingresso di Alessandro Magno a Babilonia, scolpito dal 1817 al 1828, l'ultimo bacio di Giulietta e Romeo di Francesco Hayez, affreschi dell'Appiani, arazzi e mobili dei secoli XVIII-XIX. Nella cappella neoclassica (1855) vi sono altorilievi di P. Marchesi.
Dal 1927 la villa è di proprietà dello stato, che la gestisce attraverso l'Ente autonomo Villa Carlotta.

Orari: Dalle 9.00 alle 18.00

Indirizzo Tel Fax  
via Regina 2 - 22019 Tremezzo (CO) 0344 40405 0344 43689
TOP
L’utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l’esperienza di navigazione sul nostro sito. Accetti di ricevere i cookies dal sito?